disturbi specifici

 

Se hai un figlio con diagnosi di Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA) sicuramente avrai avuto a che fare con il Piano Didattico Personalizzato (PDP).

Ti sarà capitato, in mezzo a tutti gli altri problemi, al lavoro, ai tanti compiti di tuo figlio, alle verifiche… di ritrovarti tra le mani un PDP incompleto, di aspettarlo per mesi, di vedere che non viene rispettato… senza sapere cosa fare e come farlo.

Ecco 7 cose utili da sapere a proposito.

 

1) Cos’è?

Il PDP, previsto dalla legge 170/2010, è un accordo condiviso tra scuola, famiglia e istituzioni socio-sanitarie.

 

2) A cosa serve?

Serve per individuare un percorso didattico personalizzato per gli alunni con DSA. Questi ragazzi infatti hanno una difficoltà ad apprendere attraverso i “normali” metodi e strumenti, quindi è fondamentale sostenerli nel percorso di studio, tenendo conto delle loro potenzialità e dei loro tempi, in modo che possano raggiungere gli stessi obiettivi dei compagni. Tutto questo perché possano ottenere il successo scolastico.

 

3) Come è fatto?

Il PDP è un documento che contiene:

  • Dati generali (dati anagrafici, diagnosi, …)
  • Funzionamento delle abilità di lettura, scrittura e calcolo
  • Didattica personalizzata:
    • Strategie e metodi di insegnamento per ogni materia (ad esempio, l’insegnante decide di privilegiare l’insegnamento tramite immagini o schemi/mappe concettuali)
    • Gli strumenti compensativi (ad esempio l’alunno può utilizzare il computer, la calcolatrice o i formulari) e le misure dispensative (ad esempio l’alunno avrà meno compiti a casa oppure potrà non scrivere sotto dettatura) per ogni materia
  • Le forme di verifica e valutazione personalizzata per ogni materia (ad esempio l’alunno avrà più tempo per svolgere le verifiche o potrà utilizzare le mappe concettuali)

 

disturbi specifici

 

 4) Chi lo deve fare e quando?

  • Per gli alunni con diagnosi già consegnata alla scuola: il PDP deve essere compilato dal consiglio di classeall’inizio di ogni anno scolastico entro i primi tre mesi.
  • Per le prime diagnosi di DSA consegnate durante l’anno scolastico: il PDP deve essere compilato subito dopo la consegna a scuola da parte della famiglia.

Ricorda che deve essere compilato anche se la diagnosi è stata fatta da un professionista privato e stai attendendo la certificazione dell’ASL!

 

5) Rimane sempre uguale?

Assolutamente no! Può essere modificato e aggiornato durante l’anno scolastico con nuove informazioni. Gli insegnanti o i professionisti che seguono tuo figlio possono osservare infatti dei cambiamenti: può essere diventato più autonomo e sicuro oppure può avere bisogno di cambiare le strategie di compenso delle proprie difficoltà. L’obiettivo è sempre quello di permettere all’alunno di esprimere al meglio le proprie potenzialità.

 

6) Cosa devi fare tu genitore?

Il PDP deve essere firmato dai genitori. È importantissimo che tu lo legga molto bene prima di firmarlo! Se non ti è chiaro, portalo a casa e leggilo insieme al professionista che segue tuo figlio. Puoi anche chiedere di modificarlo. Ricorda che deve essere personalizzato: deve rispecchiare tuo figlio, le sue difficoltà e le sue potenzialità! Non accettare PDP che possono andare bene per tutti, deve essere fatto su misura! Una volta firmato, devi avere la tua copia da tenere a casa.

 

7) Cosa fare se non viene rispettato?

A volte purtroppo capita che la scuola non rispetta le indicazioni del PDP. È importante in questo caso ricordare che il PDP è previsto dalla legge! Se non viene applicato, devi avvisare il Dirigente Scolastico, il Coordinatore di classe e il Referente per i DSA. Eventualmente, se la situazione non cambia, si possono intraprendere vie legali.

 

 

Tuo figlio ha un DSA? È fondamentale rivolgersi a professionisti esperti e specializzati nel campo, per impostare al più presto un trattamento che permetta di ridurre le difficoltà, per acquisire un metodo di lavoro che gli consenta di esprimere al meglio le proprie potenzialità e di sentirsi in grado di far fronte alle richieste scolastiche con tranquillità e autonomia. Gli stessi professionisti si occuperanno anche dei rapporti con la scuola e gli insegnanti: aiuteranno a compilare il PDP, ti chiariranno qualsiasi dubbio a proposito e controlleranno che venga rispettato.

 

Se tuo figlio ha una diagnosi DSA e vuoi saperne di più, compila il modulo qui e verrai ricontattato al più presto.

 

 

Silvia A.